IT EN
Come utilizzare LinkedIn al meglio per la tua brand identity (1/2)
6 febbraio 2018

LinkedIn è il social network di riferimento per i professionisti.

Facilita l’incontro tra domanda e offerta soprattutto in due modi:

1) tra aziende in cerca di personale e potenziali dipendenti;
2) nei rapporti B2B quindi tra aziende alla ricerca di clienti.

Linkedin è ormai d’uso comune per le aziende più strutturate che, anche per fare selezione e trovare personale qualificato con cui avviare collaborazioni, ormai non pubblicano più annunci di lavoro su altri canali di comunicazione ma utilizzano la home di Linkedin. Si tratta di uno strumento imprescindibile che ad oggi rappresenta una delle migliori risorse per fare networking tra professionisti.

Come usare Linkedin per fare business?

Una pagina aziendale rappresenta un valido strumento per farsi trovare sia da esperti del settore che da potenziali clienti. Una volta creata la pagina della tua azienda, avrai la possibilità di collegarla ai profili professionali di dipendenti e collaboratori, le cui icone compariranno in alto a destra.
Su Linkedin la tua azienda avrà a disposizione uno spazio per presentare i propri prodotti e servizi: c’è la possibilità di creare fino a 10 pagine vetrina, ognuna delle quali collegata alla pagina madre.
Infine, puoi veicolare traffico verso il sito aziendale, inserendo i link del sito web, del blog, delle altre pagine sui social media, in modo da attirare persone interessate e far loro conoscere la tua realtà.
Utilizzare Linkedin per fare business significa innanzitutto essere visibile: ovviamente creare una pagina aziendale è il pre-requisito ma insufficiente per costruire un’identità aziendale.

Ho creato la mia bella pagina LinkedIn, precisa e pulita. E adesso?

Per avere un profilo aziendale di successo serve tanto lavoro, costanza e precisione.

1. Aggiornare di continuo il profilo.

Cercare di modificare sempre qualcosa, all’occorrenza informazioni, dati di contatto ma non solo: parla di nuovi progetti in arrivo, nuove collaborazioni o partnership intraprese, nuove idee da sviluppare e magari realizzare con l’aiuto di altri professionisti come te disponibili in rete. La vera forza dei social network è proprio quella di riuscire a mettere in contatto profili altamente qualificati e complementari tra loro ma distanti da un punto di vista geografico, il cui potenziale aspetta solo di essere messo alla prova. Oltre all’aggiornamento continuo dovrai curare in modo serio anche l’esposizione e la correttezza grammaticale di quanto pubblichi: non si tratta di dettagli trascurabili ma di un supporto importante alla tua credibilità e affidabilità agli occhi di potenziali clienti.

2. Creare una brand identity.

Linkedin rappresenta un formidabile strumento di marketing. Come punto di partenza dunque, dovrai pensare a creare autorevolezza intorno al nome del tuo brand. Come si ottiene questo risultato? Sicuramente condividendo le tue conoscenze nel settore. Lungi dal pubblicare testi autoreferenziali, la condivisione implica l’utilità comune della risorsa in questione. Quindi crea post informativi e “educa” il tuo target attraverso consigli, nuovi trends, notizie utili allo sviluppo del business dei tuoi potenziali clienti. Fare marketing non significa vendere “direttamente” e la stessa regola vale per Linkedin. Parlare con altre persone significa cercare di conoscerle per crescere, per scoprire nuove risorse e condividere conoscenze: solo nel momento in cui quella persona manifesta un bisogno al quale sei in grado di dare una soluzione, allora potrai proporre senza remore il tuo prodotto o servizio.

3. Puntare sulla creazione di contenuti.

LinkedIn ha pubblicato di recente una guida utile per tutte le aziende che vogliono fare business attraverso la piattaforma chiamata “Tactical Plan. A daily playbook for successful content marketing on LinkedIn”. Il documento è rivolto a tutti coloro che vogliono realizzare una strategia di content marketing vale a dire realizzare contenuti efficaci, usando gli strumenti messi a disposizione dal canale e focalizzato su un target profilato di potenziali clienti.

Nel prossimo post vi racconterò dei nuovi trend, le regole di comportamento e come fare pubblicità sul social network più usato dai professionisti e aziende.

Federico Bazzo


Federico Bazzo

linkedin wallpaper

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *